Tipi di materasso

Come eliminare gli acari dal materasso

Quando vai a letto la tua pelle inizia a prudere? Hai problemi respiratori che peggiorano mentre dormi? Se è così, forse questi problemi possono essere causati dalla presenza di acari della polvere nel tuo materasso.

Anche se parlare di acari può sembrare allarmante, non dovresti preoccuparti troppo perché hanno una soluzione e in questo post sveleremo tutto ciò che devi sapere su di loro per tenerli a bada.

Cosa sono gli acari e perché influiscono sulla nostra salute?

Gli acari sono insetti microscopici appartenenti alla famiglia degli aracnidi che trovano il loro habitat perfetto nella polvere. Per questo è comune che proliferino in lenzuola, cuscini, tappeti, tende, imbottiti, peluche e materassi.

Quello di cui dovresti davvero preoccuparti di questi insetti è che, sebbene non siano di per sé allergenici, le loro feci trasportano una proteina che può causare problemi di salute come reazioni allergiche, rinite, asma, eruzioni cutanee ed eczemi sulla pelle.

Detto questo, l’eradicazione degli acari dalle nostre case diventa una necessità e, per raggiungere questo obiettivo, è fondamentale effettuare un’accurata pulizia degli ambienti in cui vivono.

Come sapere se ci sono acari nel tuo letto?

Sebbene gli acari non siano visibili all’occhio umano, si stima che più di due milioni di questi insetti possano occupare un materasso.

Bisogna tener conto del fatto che questa specie trova condizioni di vita favorevoli all’interno del materasso, poiché il calore e l’umidità della nostra stessa sudorazione e la desquamazione della pelle forniscono la fonte di calore e cibo di cui hanno bisogno per la loro sopravvivenza.

Per rilevare la presenza di una grande colonia di acari nel tuo materasso, è necessario osservare se soffri di uno qualsiasi dei sintomi allergici che abbiamo descritto sopra, sia mentre stai a letto che quando ti alzi la mattina.

Consigli per eliminare gli acari della polvere dal materasso

Gli acari sono insetti che vivono con l’uomo ed eliminarli completamente dal nostro ambiente è un compito impossibile.

Per ridurre il numero di acari nel nostro letto, le cose più importanti sono la prevenzione e la pulizia. Ma, se verosimilmente stai già dormendo con gli acari, ci sono soluzioni per combatterli.

Tutto quello che devi fare è compiere alcuni passaggi specifici. Oggigiorno vengono commercializzati diversi prodotti acaricidi adatti a materassi e guanciali e con i quali è sufficiente seguire le istruzioni per l’uso fornite dal produttore. Ma qui troverai alcuni trucchi e tecniche fatte in casa per realizzarlo.

Bicarbonato di sodio

Mescolare 150 g di bicarbonato di sodio con qualsiasi olio essenziale (circa 10 gocce). In virtù delle sue proprietà disinfettanti, la nostra raccomandazione è di utilizzare l’olio essenziale di melaleuca.

In un luogo ben ventilato e soleggiato, stenderlo su entrambi i lati del materasso.

Lascia agire il prodotto per un paio d’ore e passa l’aspirapolvere per rimuovere i resti di bicarbonato e gli insetti fastidiosi.

Dovresti fare questa pulizia almeno una volta al mese.

Spray antiacaro fatto in casa

Questo spray fatto in casa è molto facile da realizzare e si distingue per la sua grande efficacia.Per preparare questo antiacaro fatto in casa avrete bisogno di:

  • 96º alcol: 1/2 tazza
  • Acqua distillata: 1/2 tazza
  • Olio essenziale di limone o eucalipto: 30 gocce

Versare tutti gli ingredienti in un flacone spray e agitare molto bene fino a quando tutti gli ingredienti non saranno perfettamente amalgamati.

Attenzione però: per utilizzare questo spray, apri bene tutte le finestre e spruzza sul materasso, da entrambi i lati. Dovresti lasciare asciugare completamente il materasso prima di posizionarlo sul letto.

Per una maggiore efficacia si consiglia di effettuare questa pulizia ogni due mesi.

Anice, chiodi di garofano e lavanda

Con questi ingredienti possiamo preparare un potente disinfettante ecologico che, oltre a rimuovere la polvere, lascerà un gradevole aroma nell’ambiente in cui viene applicato.

Per prepararlo hai bisogno di:

  • 250 ml di acqua
  • 20 grammi di anice (2 cucchiai)
  • 10 grammi di chiodi di garofano (1 cucchiaio)
  • 30 grammi di fiori di lavanda (3 cucchiai)

Metti tutti gli ingredienti in una pentola e lasciali bollire per circa 4-5 minuti. Trascorso questo tempo, copri la pentola e attendi che la soluzione ottenuta si raffreddi.

Filtra il prodotto ottenuto e mettilo in una bottiglia con un flacone spray.

Ora non ti resta che applicare la soluzione sul materasso e attendere che sia completamente asciutto prima di rifare il letto.

Dovresti eseguire questa tecnica una volta alla settimana se riesci.

Come prevenire gli acari a letto

La prevenzione è lo strumento migliore per evitare che questi insetti prendano il sopravvento sul tuo materasso.

I seguenti consigli per la pulizia ti permetteranno di modificare le condizioni favorevoli al loro sviluppo.

Ventilare ogni mattina. Permette di ossigenare l’ambiente ed eliminare l’aria viziata che si è creata durante la notte. Questa semplice azione non solo facilita l’espulsione delle particelle di polvere, ma aiuta anche ad eliminare gli acari, poiché l’umidità ambientale controllata ne previene la comparsa.

 Quando ti alzi, lascia passare almeno un’ora prima di rifare il letto. In questo modo viene adeguatamente ventilato, controllando l’umidità e il calore che vi si concentra per tutta la notte.

Cambiare le lenzuola almeno una volta alla settimana permetterà anche di controllare la riproduzione di questi insetti. Se teniamo conto che la pelle morta che perdiamo durante la notte è il cibo degli acari, privandoli di questo cibo contribuirete alla loro eradicazione. Fallo, soprattutto se dormi regolarmente nudo.

Utilizza coprimaterassi e cuscini, meglio ancora se antiallergici. Questi elementi possono essere molto utili per tenere a bada il numero di acari, poiché fungono da barriera tra il corpo e il materasso e impediscono al calore corporeo e all’umidità di concentrarsi su di esso.

Una delle misure preventive più efficaci richiede di mantenere la stanza molto pulita. Abbiamo già visto che questi piccoli insetti vivono in qualsiasi luogo dove si concentra la polvere e possono facilmente entrare nel letto. Pulire la stanza con un aspirapolvere o, in mancanza, con un panno umido, aiuterà a evitare che si diffondano nell’aria.

Sintomi di allergia agli acari della polvere

L’allergia causata dagli acari della polvere può essere lieve o intensa. Nei casi lievi, i sintomi più comuni sono:

  • Occhi che piangono
  • starnuti occasionali
  • Naso che cola occasionalmente

Quando si parla di allergia grave, invece, i sintomi possono diventare cronici e, di solito, si manifestano sotto forma di:

  • starnuti continui
  • Tosse
  • Congestione nasale
  • Dolore facciale e pressione
  • eczema
  • Asma

Prima della comparsa di alcuni dei sintomi citati, l’adozione di alcune misure preventive per ridurre il numero di acari nelle nostre case può aiutare a controllare le allergie.

Anche se, in caso di reazioni gravi, consigliamo di valutare la situazione con un medico per decidere se sia necessaria la somministrazione di farmaci o altri trattamenti per alleviare i sintomi.

Conclusioni

Se partiamo dal presupposto che gli acari della polvere sono impossibili da eliminare al 100% dalle nostre case, possiamo concludere che la prevenzione è la misura migliore per controllarne lo sviluppo e la proliferazione.

Nel caso in cui tu abbia già una reazione agli acari, non dovresti preoccuparti. Acquisire una routine di pulizia quotidiana e mettere in pratica una qualsiasi delle soluzioni fatte in casa che ti abbiamo offerto sarà più che sufficiente per controllare questi fastidiosi e indesiderati insetti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio